Servizio di derattizzazione

prevenzione, monitoraggio e pulizia

Servizi di sanificazione

Per derattizzazione si intendono tutte quelle attività che tendono a ridurre la popolazione murina al di sotto di una soglia di dannosità.

Gli insediamenti industriali e/o residenziali, nel nostro paese, possono essere infestati in particolare da tre specie di roditori: Mus domesticus (Topo delle case), Rattus rattus (Ratto nero, Ratto dei tetti) e Rattus norvegicus (Ratto delle fogne, Surmolotto).Le caratteristiche identificative dei roditori sono date dalla dentatura, il cui principale ruolo è assunto dagli incisivi, che contrariamente a quanto si verifica negli altri mammiferi, continuano a crescere per tutta la vita dell’animale. Da qui la necessità dei roditori di rodere tutto quanto capita loro a tiro.

Altra caratteristica è la loro altissima capacità riproduttiva: in condizioni ideali al coperto, i ratti ed i topi sono in grado di riprodursi per tutto l’anno, determinando un rapido incremento della loro popolazione.

METODOLOGIA OPERATIVA DI SERVIZIO: CONTROLLO RODITORI

I servizi di derattizzazione prevedono l’impiego di mezzi di lotta diversi in funzione della specie da colpire e della tipologia dell’ambiente da trattare:

1.Utilizzando delle esche: questo è il sistema usato generalmente per controllare i roditori (vedi foto a lato). Le esche che normalmente utilizziamo, sono formulate per:

  • essere il più gustose possibili, in modo che i roditori le preferiscano ad altri cibi
  • includere un ingrediente tossico, che uccide i roditori efficacemente e procurando loro la minor sofferenza.
  • essere resistenti all’umidità ed alle muffe
  • non siano attaccate da eventuali insetti presenti
  • mantengano l’appetibilità nel periodo tra un controllo e l’altro

2. Utilizzando delle trappole meccaniche o collanti di cattura.

3. Applicando misure di prevenzione esterne ed interne.

Al fine di garantire una protezione completa delle aree, gli sforzi si concentrano prima di tutto sulla prevenzione (questo significa diminuire e, dove possibile, eliminare i punti critici per le infestazioni murine creando progressivamente una situazione ottimale con livello di rischio minimo), e in secondo luogo sulla lotta diretta agli infestanti (impiego di esche avvelenate e/o di trappole meccaniche di cattura).

A tal proposito, la nostra prassi operativa e relativa documentazione di appoggio, si integra alle metodologie previste dal sistema HACCP del Cliente, che puntano all’individuazione, valutazione ed eliminazione o riduzione dei punti critici connessi ai rischi, nel caso specifico, di contaminazione biologica e, nel contempo, garantisce la conformità alla normativa vigente ed a tutti i principali standard volontari di certificazione (BRC, IFS).

Il servizio di derattizzazione si sviluppa secondo fasi operative distinte per costruire un sistema di controllo capillare e di massima efficacia operativa.

Metodologie operative

In area esterna verranno installate postazioni ad esca e/o trappole per il controllo dei roditori nei punti critici che saranno rilevati durante il sopralluogo iniziale in fase di installazione mentre in area interna verranno utilizzate postazioni di cattura con tavolette collanti.

Le postazioni ad esca Ratt Service srl che verranno posizionate in area esterna e/o locali tecnici (Protecta LP” e “Ristorat), sono apribili solo con apposite chiavi, saranno fissate a parete/pavimento o nel terreno, non sono manomettibili e consentono l’ingresso all’interno delle stesse esclusivamente ai roditori. Questo consente di operare in condizioni di massima sicurezza e garantisce la corretta conservazione delle esche nel tempo. Saranno inoltre di dimensioni tali da permettere anche a ratti di grandi dimensioni di stazionare al loro interno. Quanto sopra faciliterà l’eliminazione di eventuali infestazioni tenendo conto che all’interno delle ns. postazioni possono essere collocate esche di vario tipo (granulari, paraffinate, paste fresche, cereali, liquide, etc.) e di vari principi attivi (Brodifacoum, Bromadiolone) per consentirci di dare una giusta rotazione alle esche stesse in modo da non incorrere in fenomeni di resistenza e dare maggiore appetibilità.

Per quanto concerne le aree interne verranno utilizzate postazioni Multicattura (modello TinCat/ Tin Cat Big).

In area esterna vengono collocati all’interno di ogni postazione , nr. 01 blocchi paraffinati di esca rodenticida, quantità sufficiente ai fini del monitoraggio stesso visto che:

  • i blocchi hanno un peso che varia da 20 a 25 grammi ciascuno.
  • la dose letale approssimata per il ratto varia da 1,34 a 5 grammi (a seconda del principio attivo)
  • la dose letale approssimata per il topo varia da 0,2 a 2 grammi (a seconda del principio attivo)
  • la frequenza mensile garantisce un tempestivo ripristino delle esche consumate

Gli erogatori verranno monitorati ogni mese (registrazione e rilevazione dei consumi di esca e/o catture unitamente alla manutenzione stessa e pulizia della postazione) e si provvederà alla sostituzione dei blocchi paraffinati come di seguito indicato:

  • sostituzione dei blocchi danneggiati da acqua, umidità, calore, altre condizioni atmosferiche
  • sostituzione dei blocchi infestati da insetti (formiche, coleotteri, altri)
  • sostituzione dei blocchi danneggiati da lumache
  • sostituzione dei blocchi consumati da roditori.

 

Di seguito la descrizione delle postazioni e delle trappole che saranno utilizzate nel servizio di derattizzazione:

POSTAZIONI PER AREE ESTERNE

PROTECTA LP/RISTORAT : Box in plastica per esca TOSSICA ad uso esterno con ampie vaschette di raccolta derattizzante che consentono l’impiego di esche in grano, paraffinato o liquide. Adatto per topi e ratti di ogni dimensione, viene fissata a terra e chiusa con apposita chiave.

POSTAZIONI PER AREE INTERNE

MULTICATTURA “TIN CAT”/TIN CAT BIG: Postazione in metallo e/o in plastica per la cattura di roditori in aree interne. Facilmente fissabile al pavimento, consente di catturare uno o più roditori sfruttando la loro bio-etologia di camminare lungo i perimetri. Dotata di finestra trasparente, la postazione consente di effettuare il monitoraggio ratti in area interna avendo l possibilità di inserire al suo interno (in sicurezza) la tavoletta collante.

PRODOTTI PER LA DERATTIZZAZIONE

Esche Tossiche

Le esche rodenticide sono generalmente costituite da una frazione edibile per i roditori (base alimentare) e da una frazione di esca tossica (principio attivo P.A.) e sono disponibili nelle seguenti formulazioni: Precisiamo che tutti i principi attivi che useremo hanno specifiche anticoagulanti, offrendoci i seguenti vantaggi:

  • Unico antidoto per tutte le esche utilizzate: Vitamina K;
  • I topi/ratti, manifestando l’avvelenamento dopo alcuni giorni dall’assunzione di queste sostanze, muoiono diverso tempo dopo che la dose letale è stata assunta, senza dolori o manifestazioni di anormalità, e quindi senza pericolo di determinare allarme negli individui della popolazione murina;
  • Una derattizzazione con anticoagulanti, se effettuata in modo corretto, determina una mortalità prossima al 100%;
  • I topi così avvelenati anziché morire in interno, tendono a raggiungere l’aria aperta.

I P.A. impiegati saranno:

  • Bromadiolone: principio attivo estremamente efficace contro i ratti, lievemente meno nei riguardi di Mus domesticus, determina spesso il 100% di mortalità con una sola assunzione. Il suo sapore risulta molto gradito ai roditori.
  • Brodifacoum: rodenticida ad ampio spettro d’azione, risulta efficace anche su ceppi resistenti agli altri anticoagulanti.

I prodotti impiegati per la derattizzazione saranno:

  • Gardentop Forablock blocchetti paraffinati, bromadiolone
  • Solo Blox blocchetti paraffinati, brodifacoum

 

Tutti i prodotti sono registrati c/o il Ministero della sanità e sono tutti contenenti il DENATONIUM BENZOATO (Bitrex), sostanza inappetente che conferisce ai prodotti gusti molto amari che li rendono inappetenti nei confronti degli animali no target e dell’uomo. Alle dosi in cui è contenuto nei derattizzanti (0,001 %), non è percepito da topi e ratti. Ogni postazione è associata ad un cartellino plastificato (foto a lato) che ne consente facile individuazione visiva e prevede spazi per la numerazione progressiva, per descrizione della tipologia (postazione ad esca o trappola di cattura), la denominazione del principio attivo delle esche impiegate, e dell’antidoto (Vitamina K).

Monitoraggio e Manutenzione dell’Impianto di Derattizzazione

La manutenzione prevede l’apertura delle postazioni, la loro pulizia interna ed esterna ed il ripristino dell’esca eventualmente consumata o danneggiata (esempio: per presenza di muffe o per assorbimento di acqua) come sopra indicato e delle trappole con catture o danneggiate. I contenitori/erogatori di esca rodenticida eventualmente danneggiati e non più efficaci, sono sostituiti previo accordi con il Cliente.

Durante la fase di monitoraggio, il Tecnico specializzato effettua una valutazione del rischio di infestazione per proporre opportuni interventi correttivi.

A questo scopo ha a disposizione due strumenti:

- l’analisi dei punti esca/cattura (consumi di esca rodenticida e/o cattura su trappole);

- l’ispezione visiva (mirata al ritrovamento di altre tracce di infestazione ed in particolare: ricerca di escrementi, impronte, tane, macchie untuose, punti di passaggio, rosicchiature, ecc.).

Qualora i risultati del monitoraggio rilevino la presenza di roditori (esche attive, ispezione positiva, superamento delle soglie di intervento), l’operatore mette in atto gli interventi correttivi adeguati alla risoluzione dell’infestazione o al suo contenimento.

Controllo e segnalazione di eventuali carenze strutturali e/o di pulizia

I nostri Operatori del servizio danno indicazioni sulla struttura del Cliente (condizioni strutturali, ordine e pulizia dei locali, etc.) e sulle condizioni ambientali (presenza di aree verdi incolte, presenza di aree dimesse, etc.) al fine di ridurre al minimo la possibilità di infestazione degli ambienti oggetto del servizio (azioni preventive). Questa fase è di massima importanza perché solo con il coinvolgimento sinergico delle parti in causa si arriverà a risultati concreti e duraturi nell’ambito del controllo infestanti.

Vengono discussi gli aspetti riportati nella reportistica di servizio ponendo l’attenzione sulla

prevenzione oppure, in caso di infestazioni in atto, ponendo l’attenzione sul metodo da applicare per arrivare alla risoluzione del problema in tempi brevi.

Comunicazione con i Responsabili Ratt Service srl

Qualora, nel corso del servizio di derattizzazione, si evidenziassero situazioni particolarmente critiche (esempio: infestazioni estese e perduranti, infestazioni incrociate,

etc.) o fossero richiesti interventi correttivi straordinari (esempio: considerevole ampliamento dell’impianto di monitoraggio, utilizzo di esche tossiche in zone sensibili, etc.), il tecnico del servizio contatterà i propri Responsabili per comunicare quanto riscontrato e concordare insieme gli interventi correttivi più opportuni.

Se necessario, i Responsabili Ratt Service SRL prenderanno contatto con il Cliente per un ulteriore sopralluogo e si attiveranno per la ricerca di soluzioni mirate.

RATT SERVICE srl | 1, Via Cardano - 27010 Linarolo (PV) - Italia | P.I. 01150810180 | Tel. +39 0382 489122 | Fax. +39 0382 489112 | info@rattservice.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite